CRIPTA SAN SEPOLCRO

Cultura 

Piazza San Sepolcro , 20121 Milano

VAI AL SITO

About

Scendere nella Cripta di San Sepolcro vuol dire fare un salto nella storia, indietro di oltre 2000 anni perché seppur la Chiesa e la Cripta come la conosciamo oggi furono fondate il 6 dicembre 1030 per volere di Benedetto Rozone, maestro della zecca milanese, questo luogo su cui sorge la Chiesa ha almeno altri 1000 anni di storia precedente a tale data e proprio a questa area della città si rimanda l’antico incrocio tra il Cardo e il Decumano della Milano romana le cui più importanti tracce restano oggi non solo nel pavimento della Cripta stessa, realizzato con i lastroni del Foro Romano ma con il Foro stesso, presente a pochi metri di distanza dalla Cripta (disponibile in cassa le date e gli orari di apertura).  La Cripta è centro e cuore pulsante della città, luogo di importanza religiosa ma anche di grande valore storico. Proseguendo nei secoli che videro protagonista la Cripta, arriviamo alla testimonianza di Leonardo da Vinci. Negli anni del suo primo soggiorno milanese, alla corte di Ludovico il Moro, egli afferma la sua attenzione sulla singolarità di San Sepolcro e ne ricava una doppia planimetria, tracciata in un prezioso disegno un tempo conservato presso la Biblioteca Ambrosiana e ora a Parigi.  Nella prima planimetria Leonardo disegnò la pianta della chiesa superiore, nell’altra pianta la chiesa inferiore (o cripta) ove tratteggiò colonne, pilastri, altari, scale, sezioni, il tutto con puntuale fedeltà.  Molto importante è anche una pagina del Codice Atlantico , conservato nell’Ambrosiana, dove Leonardo disegnò una mappa della Milano dei suoi tempi: in essa volle indicare con un quadratino proprio la Chiesa di San Sepolcro definendola “il vero mezzo di Milano”, cioè il vero centro della città, come prima di lui la aveva definita l’arcivescovo Anselmo da Bovisio. 

 

Info

orari di apertura
Lunedì: 14:00 - 18:00. Martedì - Venerdì: 14:00 - 20:00. Sabato - Domenica: 12:00 - 20:00.

Telefono
340 4085729

EVENTS